Dormire bene con la cura giusta

Dormire bene con la cura giusta

Cura del materasso

Col passare del tempo, polvere, sudore e acari si accumulano sui materassi e sui tessili. Ecco perché è buona consuetudine pulire ogni tanto a fondo il materasso con una spazzola morbida. Inoltre, se girato e capovolto, il materasso si usura meno perché si alterna la superficie d’uso.

La frequenza con cui dovresti ripetere queste operazioni dipende dal tipo di materasso e dal tuo comportamento nel sonno. Il materasso andrebbe girato possibilmente da una a due volte all’anno. In questo modo previeni la formazione di affossamenti e combatti l’umidità. La durata di un materasso dipende dalla qualità e dalla cura con cui lo tratti.

Protezione per materasso

I proteggi-materasso e i materassi sottili sono utilissimi per aumentare la durata del tuo materasso.

  • Il proteggi-materasso lo ripara da polvere, macchie e usura; è semplice da arieggiare e si può lavare fino a 60°C.
  • Il materasso sottile aumenta il comfort durante il sonno e allunga la vita del tuo materasso. Inoltre è arieggiabile con estrema facilità.

Modalità di trattamento

I tessili, le trapunte, i cuscini, la biancheria da letto e le fodere andrebbero lavati regolarmente. Gli acari vengono eliminati con efficacia solo a 60°C, il che è molto importante soprattutto per chi soffre di allergie. Le istruzioni dettagliate per la cura dei prodotti IKEA sono riportate nelle informazioni sul relativo prodotto.

Ti serve anche un cuscino pratico da lavare?


Buono a sapersi

La temperatura e l’umidità della tua camera da letto sono fondamentali per creare un ambiente in cui riposare bene. Il trucco più semplice: arieggiare con regolarità.

  • Bastano da 10 a 15 minuti di aria fresca la mattina dopo essersi alzati e la sera prima di andare a letto per fare miracoli.
  • D’estate l’ideale sarebbe arieggiare la mattina, quando l’aria è ancora fresca.
  • In inverno, la cosa migliore è sbattere bene la trapunta quando ti alzi, poi arieggiare abbondantemente la camera e solo in seguito accendere il riscaldamento. Se l’ambiente è caldo, meglio spegnere il riscaldamento e arieggiare di nuovo. Così facendo avverrà uno scambio tra aria umida e aria fredda secca.
  • È anche importante arieggiare materasso, trapunta, cuscini e lenzuola in modo che siano sempre freschi.

Ti potrebbe interessare