Migliora il tuo sonno

Migliora il tuo sonno

Dormire meglio grazie a una buona igiene del sonno

Per igiene del sonno si intendono diversi comportamenti e situazioni esterne che migliorano il sonno.
Ecco cinque consigli per una buona igiene del sonno.


1

I rituali per rilassarsi

Se in preparazione al sonno sviluppi una routine, il tuo corpo la assocerà al dormire. Per favorire il sonno puoi ricorrere a esercizi di rilassamento oppure leggere un libro, cucinare una buona cena, ascoltare musica o semplicemente bere un bicchiere di latte. Inoltre, svolgere attività fisica durante il giorno ha un’azione miracolosa, elimina lo stress, aumenta la sensazione di stanchezza e rilascia persino ormoni della felicità.


2

Spazio a una buona notte

La tua camera da letto dovrebbe trasmettere una sensazione di calma ed essere buia e ben arieggiata. La temperatura ideale è compresa tra i 16 e i 18 gradi.

Quando dormi non dovresti avere freddo né sudare.


3

Al bando gli elementi di disturbo

Sarà il lampione davanti alla finestra? O la tua dolce metà che vuole guardarsi a letto le serie TV? Per una buona igiene del sonno occorre ridurre al minimo i fattori di disturbo. Dei tappi antirumore per la notte sono già un buon inizio. E poi le tende, normali o a rullo, sono perfette per oscurare l’ambiente e per addormentarsi senza problemi.


4

Il tuo «orologio interno» segna il ritmo

Il tuo «orologio interno» influisce sulla stanchezza e sulle abitudini legate al sonno. Regola il tuo ritmo veglia-sonno soprattutto attraverso la luce. La luce inibisce la produzione dell’ormone del sonno, la melatonina, che viene rilasciato dal corpo durante la notte per favorire il riposo. Accendere una luce artificiale molto luminosa subito prima di andare a letto o anche mentre dormi può quindi scombussolare il ritmo del sonno. Non riesci proprio ad addormentarti se la sera non guardi la tua serie TV preferita? Allora riduci al minimo la luminosità del display del tuo smartphone, tablet o portatile. Sarebbe però ancora meglio lasciare i dispositivi spenti durante la notte.


5

Alimentazione e generi di conforto

Alcol e caffè andrebbero consumati con moderazione. La caffeina eccita il corpo e la circolazione e può quindi causare difficoltà ad addormentarsi o insonnia. L’alcol ci affatica e ci fa addormentare con più facilità, ma non fa dormire meglio perché, soprattutto in dosi elevate, può avere effetti negativi sulla qualità del sonno. E la nicotina? Anch’essa tiene svegli e rende difficoltoso addormentarsi. Meglio allora una bella tazza di camomilla, che riscalda dall'interno, rilassa la mente e manda al corpo il segnale che è ora di dormire.


Ti potrebbe interessare